Articoli

Cinquina Pro Ragusa e ritorno al successo

La formazione del Pro Ragusa scesa in campo contro il Per Scicli

PRIMA CATEGORIA. “Punizione” severa per il Per Scicli

Il Pro Ragusa torna al successo nel derby ibleo contro il Per Scicli al termine di una gara ricca di emozioni con la squadra di Saro Cervillera che ha tirato ben 16 volte in porta, (nove volte nello specchio della porta) contro i tre tentativi del team ospite di Maurizio Manenti di cui due in porta. Alla fine il punteggio è stato rotondo ma gli ospiti non meritavano una punizione così severa maturata quando la squadra era alla ricerca del pareggio prima e del goal del 3-2 dopo. Decisivi per i padroni di casa gli innesti della panchina. Tidona ha procurato il rigore del 4-1, oltre a segnare il 5-1 mentre Lucenti ha messo a segno il 3-1 che ha chiuso i giochi dopo una bella azione personale.
Sul 2-1 da registrare il palo colpito da Massimino, oltre ad un paio di tiri, calciati dallo stesso atleta ragusano, finiti di poco a lato o parati da Bruni. Per gli ospiti, dopo il pari arrivato grazie allo sfortunato autogoal di Rovetto su punizione di Lachina, da registrare una conclusione di Diligente parata a terra da Paravizzini sull’1-1. I primi due goal del Pro Ragusa sono stati siglati da Carrieri con una conclusione da 25 metri indirizzata all’incrocio e da capitan Suizzo che ha conquistato palla sulla tre quarti ed è entrato in area ed ha messo in rete in diagonale.

FONTE : SALVO MARTORANA – GIORNALE DI SICILIA

Convocato il giovane Ivan Pannuzzo del Pro Ragusa nella rappresentativa provinciale

Il Presidente Giorgio Mirabella con il giovane Ivan Pannuzzo

Classe 1999 e già un futuro di grande visibilità per il giovanissimo calciatore ragusano convocato nella rappresentativa provinciale

E’ la notizia che nella compagine del Pro Ragusa si sta festeggiando in questi giorni.

Ad essere pienamente soddisfatto del risultato è il presidente della squadra Giorgio Mirabella : “Si tratta di un risultato che ricompensa il grande lavoro che viene compiuto dalla dirigenza e dalla presidenza che hanno creduto si dalla prima ora nei giovani e nei bravi atleti.

Questo – ha proseguito Mirabella – lo consideriamo un importante segnale che, si spera, potrà avere, notevoli ricadute nella carriera del giovane Ivan Pannuzzo e in generale nei vivai calcistici del Pro Ragusa.
Crediamo fermamente nei giovani e nella loro voglia di fare e fare bene. A Ivan e a tutti coloro che si sono spesi per l’ottenimento di questo importante riconoscimento va il mio personale ringraziamento anche a nome della società tutta.

Il Pro Ragusa torna al successo: Canicattini “ko”

16. Pro Ragusa - Città di Canicattini 2 - 0

La formazione del Pro Ragusa scesa in campo contro il Città di Canicattini

CALCIO, PRIMA CATEGORIA. I ragazzi di Cervillera erano a secco da oltre un mese. In rete Distefano e Massimino.

Il Pro Ragusa torna al successo dopo un mese e risale la classifica nel torneo di calcio di Prima Categoria. I ragazzi allenati da Saro Cervillera sono partiti subito forte sul manto in erba sintetica dello stadio “Giovanni Biazzo” e già al quinto sono passati in vantaggio con una bella azione corale che ha avuto nell’esterno sinistro Gianni Distefano il realizzatore. Pronti via era stato Giovanni Puma a far gridare ma la sua conclusione partita dall’incrocio delle righe, sul fronte d’attacco destro dei ragusani, è finita a lato di poco. Dopo il vantaggio il Pro Ragusa ha amministrato la gara sfiorando il raddoppio con veloci ripartenze affidate al trio d’attacco formato da Puma, Distefano e Tidona. Allo scadere della prima frazione di gioco, l’arbitro, Frasca di Ragusa, assegna un rigore dubbio agli ospiti, che l’ottimo Paravizzini neutralizza con un grande intervento.

IMG_4704

Saro Cervillera allenatore del Pro Ragusa

Nella ripresa gli ospiti, in superiorità numerica dopo l’espulsione di Occhipinti S., hanno cercato il pareggio ma non hanno mai impensierito il portiere Paravizzini nonostante i tre innesti operati dal tecnico. Il Pro Ragusa, invece, ha avuto parecchie azioni per il 2-0. Al 5′ Tidona si è liberato in area ma non ha trovato lo spazio per il tiro. Al 14′ ammonito il capitano ospite per un fallo di mano in area. Poco dopo l’arbitro lo ha graziato per un secondo tocco di mano. Al 15′ Suizzo recupera palla in difesa e si proietta in avanti presentandosi in area dopo uno scambio con Distefano ma la conclusione finisce a lato. Tre minuti segna Randazzo per gli ospiti, ma l’arbitro aveva fermato il gioco per off-side. Al 31′ ospiti in avanti con Buccheri che mette a lato di testa una punizione calciata da Ferla. Due minuti dopo falla di Ferla su Tidona al limite dell’area. Batte la punizione Massimino ed è il 2-0. Gli ospiti provano a reagire ma Iurato tira fuori da buona posizione mentre al 41′ Puma colpisce il palo con un pallonetto.

FONTE : SALVO MARTORANA – GIORNALE DI SICILIA